7 am

Sono appena le 7 e pensavo di essermi svegliata presto. Guardo dalla finestra: stanno già pulendo/rastrellando la spiaggetta e due ragazzi stanno facendo degli scatti di corsa. Guardo dall’altra finestra, all’altra spiaggia: c’è già chi sta facendo il bagno, prima di andare a scuola, chi fa esercizi, il cane che porta a correre il padrone di nuovo, un altro cane che aspetta diligentemente che il suo di padrone finisca di lavarsi. Chi corre avanti e indietro lungo i 100m di questa spiaggia.

Ieri sera c’era un quarto di luna. Bastava ad illuminare il mare. Il mare è così limpido che si vedono le rocce di sotto anche di notte.

Verso la spiaggia a Las Terrenas

Verso la spiaggia a Las Terrenas

5pm Fa un caldo boia qua a Las Terrenas, non si respira. Ho sentito la mamma stamattina; mi ha raccontato che ha dato ai gatti una pallina di gomma, di quelle che saltano tanto, e Cagliostro diventa matto. Ci gioca un pò’ e poi la nasconde sotto le zampine. Si diverte la mamma coi gatti, è inutile che faccia finta di volerli mandare via.

Luca ha male ad un orecchio poverino. Probabilmente è otite. Abbiamo preso delle gocce, ma non hanno fatto il miracolo ancora.

Casa Robinson a Las Terrenas, Saman?

Casa Robinson a Las Terrenas, Samanà

Arrivati a Las Terrenas, depositati gli zaini alla bellissima Casa Robinson, abbiamo pranzato in un ristorantino italiano. Pasta al forno con melanzane. Bello cambiare.

Non mi piace vedere bianchi sessantenni che flirtano con ragazzine che potrebbero essere le loro nipoti. Las Terrenas è strana perché è veramente internazionale. Ci sono haitiani e italiani, francese e italiano si parlano tanto quanto lo spagnolo. C’è poco da vedere, ma meglio così, perché io ho un po’ di mal di testa e Luca il suo bruttissimo dolore all’orecchio. Se domani ha ancora male non andremo a cavallo, magari spostiamo a dopo Las Galeras (dove ho prenotato la casa sull’albero 🙂 ).

Se avessi studiato meglio il Reiky magari saprei qual è il chakra dell’udito e potrei fargli una seduta/terapia. Ma sono svogliata e non lo so.

Ballando in spiaggia a Las Terrenas, Saman?

Ballando in spiaggia a Las Terrenas, Samanà

6.20 pm. Che scena. Baretto molto carino lungo il mare, da succo a 70 RDS (1.30 euro). Una dominicana coi piercing sta ballando mentre un ciccioncello pelato la filma dal telefono, e un altro vecchietto pancione aspetta che la ragazza torni a sedersi con lui per finire il suo drink.

<< C’era una volta una ragazza che si era innamorata di un ricciolino dalla barba bianca. A volte lui metteva in dubbio l’amore, quel che lei diceva di provare. Ma mentre gli guarda le lentiggini e si perde nel fiore azzurro degli occhi di lui, lei sa che il suo è un amore vero e che durerà per sempre>>

Tramonto a Las Terrenas

Tramonto a Las Terrenas

7.30 pm Siamo ad un localino proprietà di un francese dove mangiamo “fish and ship” e “calamarso l’americaine”. Solo che il tipo è bello ubriaco e per fortuna c’ha l’aiutante bella ragazzina che spero non si porti a letto, ma che le abbia insegnato bene a cucinare. Pronti. Comunque anche a quest’ora si sta bene solo se arriva un po’ d’aria.

Menu a Las Terrenas

Menu a Las Terrenas

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: